Miopia nei bambini: quanto influisce la didattica a distanza?

Le scuole hanno riaperto e i bambini sono tornati sui banchi di scuola, ma lo spettro della didattica a distanza resta così come la preoccupazione per la miopia nei bambini.

Le tante ore passate davanti a tablet e pc per seguire le lezioni online , così come il trascorrere tanto tempo al chiuso, rappresentano infatti un fattore di rischio soprattutto per i più piccoli. Negli ultimi anni, infatti, si è assistito ad un forte incremento della miopia nei bambini.

A tal proposito, in un’intervista rilasciata per askanews.it, il Dott. Luca Iacobelli consiglia di limitare il più possibile l’uso di computer, tablet e smartphone, di fornire il bambino di un’illuminazione ambientale adeguata e soprattutto di effettuare attività all’aria aperta con la luce solare.

Clicca qui per leggere l’intervista dal titolo ” Miopia nei bambini: cosa fare in caso di didattica a distanza” per askanews.it

Non dimenticate inoltre che nei bambini di 3-4 anni è bene affidarsi ad un Oculista preparato che effettui visite di routine, soprattutto se il bambino tende ad avvicinarsi troppo agli schermi o se vi sono casi di difetti della vista in famiglia.

Prenota una visita
Richiedi un consulto
Miopia nei bambini